I 3 vantaggi del Marketing Scientifico

I 3 vantaggi del Marketing Scientifico

Il marketing, oggi, è messo alla prova rispetto alla sua capacità di darsi un metodo e un’organizzazione scientifica, entrando nel business model. Il marketing scientifico opera scientificamente e a ogni azione corrisponde un parametro sul risultato.

In azienda, nell’euforia degli anni Ottanta, proseguita poi nel decennio successivo, accadeva nel marketing una dimanica bellica. Le aziende crescevano e gli investimenti portavano una maggiore brand awareness. A fronte di quali budget? Con quale ROI? Se al tempo questi non erano temi trattati, oggi, per fortuna o purtroppo, sono in cima ai parametri di valutazione della funzione marketing e ai criteri di gestione della stessa. Ecco quali sono i vantaggi del marketing scientifico!

Efficacia

Oggi i parametri possono determinare non solo l’insuccesso professionale di una persona o di un team, ma la sopravvivenza dell’intera organizzazione.

Il marketing, volente o nolente, deve lavorare oggi come un cecchino. Poche possibilità, un unico risultato, con tutto il valore e la pressione che il ruolo determina.

Il marketing scientifico è l’attrezzatura a disposizione del professionista in questo suo compito.

 

Time Saving

L’approccio strategico-scientifico richiede un minimo di tempo, ma permette sopratutto di risparmiarne molto (time saving). Un tempo che a volte le aziende non sono disposte ad attendere perché non abituate ed educate a capirne il valore.

L’approccio scientifico al marketing strategico innesca quindi questo conflitto: il lavoro necessita di un tempo che le aziende ritengono di non avere. La mancanza di tempo e la fretta concitata delle aziende spesso non sono un dato oggettivo, bensì una manifestazione d’ansia delle persone che vi lavorano (a proposito di ansia, leggi perché il marketing scientifico è un ottimo ansiolitico).

Il fare, mosso in parte anche dall’ansia, è un fare inefficace.

A quanti è mai capitato di aver voglia di nuotare velocemente, magari anche come fattore di sfogo? Sentirsi potenti nella propria azione, percepire che si sta trasformando la propria energia in velocità? E poi magari trovarsi nella corsia di fianco, o ancor peggio nella propria, chi ci supera dando l’impressione di esprimere minor potenza e, soprattutto, di compiere minor sforzo? La sensazione che la situazione genera e assai poco piacevole!

Paradossalmente la mentalità dominante disincentiva le persone a ricercare la massima efficienza nel loro lavoro, poiché le disincentiva ad avere l’obiettivo di lavorare meno e di organizzarsi di conseguenza. Quanto tempo si perde in azienda in riunioni di briefing, di confronto, di riesamina senza che ci sia un quadro chiaro della situazione sul quale discutere? Quanto tempo per ascoltare un «secondo me» che poi si scontra inesorabilmente con quello degli altri? Quante prove e tentativi per arrivare a un «mi piace»?

Una volta definito il posizionamento strategico, l’identità di brand o prodotto, ogni singola scelta connessa a qualsiasi aspetto della gestione operativa è estremamente facilitata, quasi ovvia.

 

Cost Saving

Il cost saving è uno dei più importanti vantaggi del marketing scientifico.

Infatti, nella seppur breve storia del marketing e della comunicazione, almeno in Italia, la situazione tipica che si è riscontrata e si riscontra è quella caratterizzata da una marcata asimmetria informativa a carico della Domanda.

I professionisti, cioè, hanno maggiori informazioni in merito alla materia trattata rispetto alle aziende che acquistano i loro servizi. Il comportamento tipico in queste situazioni e l’affidamento. Questo si traduce in costi più alti pagati dall’azienda per la collaborazione allo sviluppo e gestione completa dei servizi marketing e/o di comunicazione chiavi in mano.

Il rovescio della medaglia avviene invece quando l’asimmetria informativa a carico delle aziende depaupera il reale valore del servizio. È sotto gli occhi di tutti la guerra dei prezzi in atto che penalizza i fornitori che hanno maggior valore aggiunto, ma sono incapaci di comunicarlo e di renderlo “prodotto transato”.

La strategia sviluppata secondo un approccio scientifico si colloca in questo scenario come strumento fondamentale per le aziende per poter riappropriarsi del cuore del valore delle proprie azioni: la propria identità, la propria consapevolezza di ciò che si vuole ottenere.

Se l’azienda ha una strategia chiara può relazionarsi con i suoi interlocutori esterni con maggior autorevolezza circa le sue specifiche esigenze. Ciò, inevitabilmente, si traduce in maggior potere contrattuale.

Scopri come applicare il marketing scientifico alla tua azienda!

Related Posts

One Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.

3 × due =