L’analisi marketing in un mondo che cambia

L’analisi marketing in un mondo che cambia

L’analisi di marketing, in un mercato in continua evoluzione è come una foto mossa.

Come si possono, infatti, fotografare un mercato e uno scenario competitivo che mutano rapidamente e senza sosta?

Che senso ha analizzare il percepito dei clienti se poi il rischio è che tra 3 mesi sia cambiato?

Che senso ha analizzare i concorrenti se la competizione mondiale ha annullato i confini competitivi?

Che senso ha analizzare l’azienda dato che anch’essa affronta un profondo ripensamento a livello di modello di business, gamma, posizionamento?

Non possiamo abbandonare l’analisi, sarebbe un arrendersi al caos e al fallimento.

E non possiamo più considerare l’analisi come una “fotografia del mercato”.

È ora di passare dalla fotografia alla cinematografia.

 

Dobbiamo evolvere il concetto di analisi da attività a processo.

Esattamente come un video è dato dall’affiancamento di più frame, così l’analisi deve essere dinamica.

L’oggetto dell’analisi non è più la comprensione della situazione attuale, dello status quo: l’analisi serve a comprendere il cambiamento.

Il cambiamento, infatti, da molti anni non può più essere considerato un’eccezione, un imprevisto.

Il cambiamento è la regola e, accettata la regola, va monitorato, compreso, magari anche anticipato, di certo sempre cavalcato.

L’analisi marketing che possiamo realizzare oggi ci deve orientare allo sviluppo della miglior strategia e del miglior piano marketing possibile a fronte dello scenario analizzato. Chiameremo l’analisi che realizziamo oggi “analisi_rev00”.

Nessuno di noi può illudersi che la fotografia possa rappresentare il futuro. Nessuno di noi può illudersi di smettere di fare analisi: l’analisi sarà “rolling”, sviluppata in continuo, come un processo reiterativo per l’appunto.

Domani, quindi, faremo una nuova analisi e la chiameremo “analisi_rev01”, la quale ci permetterà di fare un’analisi scostamenti: cosa è cambiato da t0 a t1, ovvero da ieri ad oggi?

Se nulla è cambiato, la strategia e il piano marketing resteranno invariati.

Se, invece, l’analisi scostamenti mostrerà dei cambiamenti in atto, ci chiederemo se essi hanno un’intensità tale da rendere necessaria una revisione della strategia e del piano marketing e, in caso affermativo, procederemo a fare alcune piccole revisioni in tal senso.

Fare analisi non è come fare una fotografia: fare analisi è come fare un film!

L’analisi non è un’attività, è un processo: buon lavoro!

Related Posts

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

19 + nove =