Amazon è un adorabile maledetto

Amazon è un adorabile maledetto

L’aumento del prezzo dell’abbonamento annuale ad Amazon Prime ha fatto molto parlare di sé. Io stesso ho intrattenuto lunghe conversazioni su LinkedIn e su Facebook.

Su quest’ultimo ho anche pubblicato un sondaggio chiedendo ai follower di esprimere la propria opinione: si tratta di buona strategia o meno?

Sondaggio su Amazon PrimeIl 57% dei rispondenti dice che «Amazon fa benissimo», il restante 43% che «Amazon fa malissimo».

La verità, secondo me, è che duplice:

  1. Amazon fa benissimo;
  2. Ci rode da morire il punto 1), sia come clienti, sia come imprenditori, manager o dipendenti.

Partiamo da quest’ultima considerazione: chi di noi non vorrebbe poter chiedere domani un aumento del proprio stipendio, dell’onorario professionale o del prezzo dei propri prodotti dell’80% senza perdere considerevoli vendite o senza vedersi sbattere la porta in faccia?

Il problema è che io (ma forse non solo io) non me lo posso permettere, ma Amazon sì!

 

Amazon può, noi sì?

Amazon se lo può permettere perché in questi anni ha costruito un servizio impeccabile e una percezione di valore altissimo. Nessuno cliente Prime con un minimo di volumi d’acquisto vorrebbe perdere il servizio, non per 3 euro al mese quanto meno!

Il cliente valuta il rapporto tra valore percepito e prezzo. Se alziamo il valore percepito potremo permetterci di alzare anche il prezzo, altrimenti ci sarà impossibile.

Amazon, poi, è avvantaggiato (e invidiato) per non avere sostanzialmente concorrenza diretta.

Ma è una fortuna che gli è piovuta dal cielo? O, piuttosto, è il risultato della sua incredibile strategia di business?

Una strategia che punta a penetrare in modo aggressivo nei mercati con un prezzo basso, per raggiungere in breve massa critica di clienti e annientare i concorrenti. Una volta raggiunto l’obiettivo può permettersi di recuperare la marginalità perduta.

Forza finanziaria quindi, ma non solo: anche strategia e capacità di inventare un business model originale e vincente.

E noi? Sappiamo davvero definire o ri-definire al meglio il nostro business model per arrivare anche noi a comunicare, con grande serenità e con una semplice email, l’aumento del nostro prezzo dell’80%?

Rimbocchiamoci le maniche e affiniamo le idee!

Related Posts

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.